Posizionamento sui motori (SEO)

Il posizionamento sui motori di ricerca è un po’ come il tema delle soluzioni contro il mal di schiena: tutti prima o poi ne hanno bisogno, tutti pensano di saperne qualcosa e… quasi tutti fanno una gran fatica a trovare la soluzione giusta al proprio problema.

La verità è che, probabilmente, il tema del Posizionamento sui Motori di Ricerca è – insieme al Social Media Marketing – l’argomento Internet peggio conosciuto dagli imprenditori e dai manager italiani.

Posizionamento: quello che i clienti devono sapere

  • Tutti (o quasi tutti) sanno che è importante essere ben posizionati sui Motori, in modo da intercettare le giuste ricerche;
  • Tutti (o quasi tutti) sanno che è importante ottimizzare il sito (fattori on-site), anche se pochi sanno realmente in cosa questo consista e cosa comporti;
  • Molti meno sanno che per posizionare correttamente un sito, soprattutto per chiavi competitive, sono necessarie attività di sostegno esterno (fattori off-site) continuative;
  • Pochi sanno che c’è una grande differenza, in termini di efficacia di posizionamento, tra siti (e/o piattaforme CMS) correttamente e nativamente implementati per ottenere risultati sui Motori di Ricerca e siti ottimizzati in seguito, ovvero corretti in corso d’opera;
  • Pochissimi sanno che una errata configurazione delle piattaforme CMS (e dei relativi plug-in) e/o una incompetente attività di ottimizzazione possono esitare in gravi penalizzazioni Google, con conseguenze disastrose in termini di visibilità;
  • Nessuno vuol sentirsi mai dire una sacrosanta (ma oggettivamente sgradevole) verità di fondo: “non si fanno le nozze coi fichi secchi”, ovvero è impensabile ambire ad eccellenti posizionamenti per chiavi molto competitive senza adeguati investimenti.

Posizionamento: quello che le web agency dovrebbero sapere/dire

Analoghe difficoltà, d’altro canto, sono (troppo) spesso riscontrabili anche sul versante delle cosiddette web agency:

  • Tutte sanno (o dovrebbero sapere) che è importante posizionare bene (o, quantomeno, rendere sufficientemente visibili) sui Motori di Ricerca i siti dei Clienti;
  • Tutte sanno quanto sia importante ottimizzare il sito (fattori on-site), anche se poche sanno realmente come operare per “far le cose per bene”;
  • Un po’ meno sono consapevoli del fatto che per posizionare efficacemente un sito, soprattutto per chiavi di ricerca competitive, sarebbero necessarie attività di sostegno esterno (fattori off-site) continuative. Di quelle che lo sanno, alcune non son disponibili a farlo, perché le risorse richieste – in termini di competenze e di tempo - sono notevoli;
  • Poche sanno che c’è una significativa differenza, in termini di risultati di posizionamento, tra siti (e/o CMS) nativamente implementati/ottimizzati per ottenere risultati sui Motori di Ricerca e siti ottimizzati in seguito, ovvero “corretti in un secondo momento/passaggio”;
  • Pochissime (per quanto possa sembrare incredibile, anche qualcuna di quelle che si dichiarano SEO-Agency, ovvero che vantano competenze specifiche nel campo del posizionamento sui Motori di Ricerca!) sanno che una approssimativa configurazione delle piattaforme CMS (e dei relativi plug-in) e/o una incauta attività di ottimizzazione possono provocare penalizzazioni Google anche molto gravi;
  • Quasi nessuna ha voglia di dire al Cliente che un posizionamento eccellente per chiavi di ricerca molto competitive sull’unico Motore di Ricerca davvero importante (Google, ovviamente) richiede investimenti coerenti;
  • Rarissime quelle che, se tali investimenti non sono disponibili, hanno competenza e voglia sufficienti per proporre, studiare e progettare insieme al Cliente una strategia di posizionamento “laterale”, compatibile col budget ed imperniato su pool di chiavi di ricerca meno competitive, ma sufficientemente potenti da offrire comunque buoni risultati di business.

Posizionamento: quello che è indispensabile fare

Un corretto approccio al Posizionamento sui Motori di Ricerca non può MAI essere frettoloso, banalizzante e superficiale. Al contrario richiede sempre:

  1. Un’accurata analisi preliminare degli obiettivi del progetto, dei risultati di business attesi, delle scelte e delle attività dei competitors, del budget disponibile;
  2. Un’accurata analisi preliminare delle parole chiave potenzialmente più interessanti, con particolare riferimento alla loro specificità (ovvero alla loro targhettizzazione), ai volumi di traffico potenzialmente intercettabili, alla competitività (ovvero alla difficoltà di posizionamento in caso di posizionamento organico) di ciascuna di esse;
  3. Una rigorosa progettazione, realizzazione ed ottimizzazione dei fattori on-site (ovvero della piattaforma e/o del CMS, dei testi, dell’alberatura di navigazione, dei TAG, e degli altri elementi critici del/dei sito/i);
  4. Una competente ed attenta attività di supporto off-site (link building, social, authorship, matrici, ecc.);
  5. Un efficace ed analitico monitoraggio statistico delle visite, delle provenienze, delle attività all’interno del sito ed un altrettanto efficace tracking (tracciamento) delle conversione generate, al fine di comprendere quali chiavi di ricerca, quali scelte strutturali e quali contenuti siano redditizi e quali, invece, no;
  6. Un’attività continuativa di progressiva ottimizzazione e riottimizzazione (tuning) di tutto ciò che si è fatto, in modo da migliorare progressivamente nel tempo il rendimento (ROI) degli investimenti.

Indicizzazione” e “posizionamento” sono la stessa cosa?

Se vi trovate davanti una proposta di contratto per un sito Internet e/o (molto peggio!) per un servizio di web marketing e visibilità in cui si parla genericamente di indicizzazione sui Motori di Ricerca, (senza approfondire e/o spiegare un po’ meglio), potreste facilmente essere indotti a credere che indicizzazione e posizionamento siano la medesima cosa.

Potreste dare per scontato, in altri termini, che acquistando la “indicizzazione” sui Motori di Ricerca il vostro sito sarà poi reperibile in buona posizione tra i risultati dei Motori per le parole chiave che desiderate.

Peccato che questo non sia affatto vero, in quanto:

  • Con il termine INDICIZZAZIONE si fa riferimento SOLO al semplice inserimento di un sito nell'indice di uno o più Motori di Ricerca, ovvero nel loro database di indirizzi e referenze Internet;
  • Con il termine POSIZIONAMENTO, invece, si fa riferimento ad una articolata serie di interventi (di norma sviluppati nel tempo) che sono finalizzati ad ottenere un buon posizionamento per chiavi di ricerca targhettizzate nei risultati di uno o più Motori, ovvero a portare a casa risultati concreti in termini di visibilità, visite e contatti;

Un intervento di indicizzazione, in altri termini, serve solo a notificare ai Motori di Ricerca che è stato pubblicato un nuovo sito (il quale potrà poi essere listato nei risultati dei Motori in qualsivoglia posizione, anche in 70esima pagina!); i servizi di posizionamento, al contrario, servono a far conquistare a quel sito Internet una buona posizione nei risultati di ricerca per parole chiave utili.

L'indicizzazione sui Motori di Ricerca – in poche parole – è condizione indispensabile ma non sufficiente, è solo un primo passo, la prima e la più semplice delle attività necessarie per avere un posizionamento come si deve! Dal punto di vista dei risultati concreti l'indicizzazione è solo uno step tecnico di scarsa rilevanza, mentre i risultati veri, quelli che non si misurano in chiacchere ma che incidono sul business, possono arrivare solo da un posizionamento competente, serio e ben fatto.

Operativamente parlando, per di più, l'indicizzazione può essere eseguita in due modi:

  • utilizzando l’apposito modulo di segnalazione dei Motori di Ricerca (tempo stimato per l'esecuzione: non più di 10 minuti, nei casi più sfortunati). Questo metodo oggi non è più utilizzato: è antiquariato Internet, in poche parole.
  • ponendo in un sito già ben posizionato e conosciuto dai Motori di Ricerca un nuovo link puntato verso il nuovo sito che intendiamo indicizzare. Con questa tecnica non siamo noi a segnalare qualcosa al Motore di Ricerca, ma sarà lo spider del Motore a trovare & seguire il nuovo link, indicizzando così il nuovo sito. L'efficacia di questo secondo metodo è enormemente superiore, anche se una parte dell’effetto sul posizionamento finale dipende dalla qualità del sito che ospita il link e dalle modalità (più o meno competenti) con cui il link sentinella è stato creato.

Come comportarsi di fronte ad una proposta di “indicizzazione” o “posizionamento”?

Il nostro consiglio è di prestare attenzione (tanta!) a ciò che viene proposto, per non farvi confondere le idee. Se vi viene offerta solo una banale indicizzazione non vi stanno proponendo nulla di interessante. E, soprattutto, non vi stanno dando nulla che possa influenzare il vostro business.

Informatevi e chiedete esplicitamente cosa si intende per indicizzazione; se le risposte che ricevete non sono puntuali, chiare e precise, se sollevano un gran polverone senza dire granché, se tendono a far confusione tra indicizzazione e posizionamento… Beh! o chi vi sta offrendo il servizio ha, pure lui, le idee confuse (per quanto possa sembrarvi strano – in effetti è davvero inquietante! – sono ben poche le web agency realmente competenti in tema di posizionamento e Motori di Ricerca), oppure vuole solo confonderle a voi.

In entrambi i casi il nostro suggerimento è di lasciar perdere e di chiedere un preventivo a qualcun altro

Cosa chiedere a chi vi propone un'attività di “indicizzazione” o “posizionamento”?

Per comprendere la proposta che vi viene presentata, vi suggeriamo di prestare grande attenzione:

  • alla profondità e all’accuratezza dell'analisi sulle parole chiave (key analysis)
  • alla qualità e alle caratteristiche delle parole chiave che vi vengono suggerite dopo l'analisi
  • all’attenzione mostrata per il vostro business, per le vostre leve commerciali, per i vostri veri Clienti
  • all’attenzione mostrata per la redazione dei contenuti e dei testi del sito
  • alla qualità delle analisi di concorrenzialità/competitività effettuata sulle parole chiave
  • ai Motori di Ricerca su cui vi propongono di lavorare
  • ad eventuali “garanzie” di risultato

Se chi vi propone l’intervento di indicizzazione / posizionamento:

  • prende per buone, senza battere ciglio e senza chiedere nulla, le parole chiave che suggerite voi
  • non vi domanda niente in merito al vostro business, al vostro mercato, al tipo di clienti che servite
  • non si pone il problema della concorrenzialità/competitività relativa alle parole chiave
  • tratta tutti i Motori di Ricerca – da Google a Bing, da Yahoo al Trovatore – come fossero la stessa cosa
  • non presta attenzione e non si preoccupa dei contenuti (ovvero: dei testi) che avete a disposizione
  • vi garantisce frettolosamente che “sarete di certo” al primo posto su Google

lasciate perdere, chiedete a qualcun altro!

Forse stavi cercando…

I nostri contenuti sono protetti da sistemi antiplagio

Nettamente s.r.l. - Modena

Via Mascherella 11

41121 Modena (MO) Italia

Tel +39-059-212-666

Fax +39-059-21-38-848

Cell +39-335-54-14-043

Nettamente s.r.l. - Milano

Piazza IV Novembre, 4

20124 Milano (MI) Italia

Tel +39-059-212-666

Le nostre sedi

P.IVA/C.F./R.I. MO: 03752010284 - C.S.: €20.000,00 i.v.

© All rights reserved Nettamente