• Web Marketing

    Un sito internet deve produrre valore: non contano le visite, ma i RISULTATI. A questo serve il web marketing: a produrre risultati concreti e misurabili.

  • Siti Internet

    Fare un banale sito Internet e metterlo online… non vi serve a nulla. La sfida è realizzare un SITO CHE FUNZIONA, che genera business, che fa crescere la vostra Azienda.

  • SEO

    “Fare SEO“, oggi, non significa più solo fare posizionamento organico, ma identificare e mettere in atto strategie efficienti che vi consentano di ottenere il MASSIMO RISULTATO CON IL MINOR INVESTIMENTO possibile.

Se un sito e-commerce è lento... non vende!

Sappiamo tutti - per esperienza diretta - quanto sia frustrante avere a che fare con siti Internet e/o e-commerce lenti, fiacchi e difficili da navigare; quello che non tutti sanno, invece, è che un sito e-commerce lento, ovvero che impiega molto tempo a caricare/visualizzare le pagine, ottiene anche pessimi risultati in termini di business generato.

Particolarmente critico è il tempo di caricamento della “pagina di atterraggio”, ovvero della prima pagina che viene visualizzata dai visitatori: una pagina lenta, che impiega troppo tempo per essere visualizzata, trasmette all’utente un immediato senso di fastidio e, molto spesso, induce il navigatore Internet al rimbalzo, ovvero all’abbandono del sito.

Secondo i dati pubblicati recentemente da Compuware ad un tempo di caricamento della pagina intorno ai 6 secondi, corrisponderebbe un tasso di abbandono della navigazione che si avvicina al 35%: dopo 6 secondi, in altri termini, oltre un terzo dei potenziali Clienti, perderebbe la pazienza e se ne andrebbe sul sito di qualcun altro.

Le performance di caricamento/apertura delle pagine web diventano assolutamente decisive per quanto riguarda i siti e-commerce.

Velocità dei siti e-commerce e comportamento degli utenti: alcuni dati

Secondo una recentissima analisi Riverbed sugli utenti di siti e-commerce europei:

  • In sostanziale accordo con i già citati dati di Compuware, anche secondo il report Riverbed “il 35% dei potenziali acquirenti Internet è disponibile ad aspettare il caricamento di una pagina per 10 secondi (o meno) prima di perdere la pazienza e rinunciare”;
  • Quasi la metà dei potenziali acquirenti online (46%)abbandona il processo d’acquisto ed il sito e-commerce se le pagine si caricano troppo lentamente”;
  • Quasi la metà dei potenziali acquirenti online (46%)si forma una pessima opinione del venditore se le pagine del suo sito ecommerce si caricano troppo lentamente”;
  • Il 61% dei potenziali acquirenti online dichiara che in caso di errore (es. crash di una pagina) durante il processo di pagamento “ci penserebbe due volte prima di tornare a fare acquisti sullo stesso sito e-commerce”.

La lapidaria conclusione dello studio – che condividiamo totalmente - è che “l’insofferenza verso la lentezza di caricamento ha raggiunto un livello talmente critico che i venditori non possono più ignorarne l’impatto”.

Ancora più eclatanti i dati di un noto studio Akamai, secondo il quale:

  • Il 47% dei potenziali acquirenti online si attende un tempo di caricamento di pagina di 2 secondi o meno;
  • Il 40% dei potenziali acquirenti online abbandona la pagina web se il tempo di caricamento supera i 3 secondi

Conclusioni e linee guida operative

Grafico elaborato dall'originale di Tagman: ogni secondo di ritardo sui tempi di caricamento si traduce in un costo - sul tasso di conversione - pari al 7% circaAl di là delle differenze di campionatura, dei mercati indagati e dei metodo di analisi, che possono facilmente rendere ragione degli scostamenti rilevati nei diversi studi, emerge in modo eclatante una ferrea regola di base: più alti sono i tempi di caricamento delle pagine e minore è il rendimento di un sito e-commerce.

Il valore di questa rapida emorragia di potenziali acquirenti, è stato ben indagato da un noto studio di Tagman, secondo il quale ogni secondo di ritardo nei tempi di caricamento delle pagine decurta la redditività dei siti e-commerce di un valore vicino al 7%.

Da questi dati si ricavano alcune chiare indicazioni, veri e propri capisaldi che dovrebbero essere alla base di ogni seria strategia e-commerce e di cui tutti dovrebbero essere consapevoli:

  1. La percezione di serietà ed affidabilità e le performance in termini di velocità e stabilità sono parametri assolutamente critici nel determinare il successo di un sito e-commerce;
  2. “Alleggerire” la home page non è affatto sufficiente: serve un sito che “funzioni come si deve”, in ogni sua parte, dal posizionamento alla home page, dalle schede prodotto alla logica di acquisto e al processo di pagamento. Molti utenti, infatti – e spesso sono quelli potenzialmente più “interessanti” in chiave business, perchè arrivano al sito spinti da un’esigenza puntuale e non dal fatto che conoscono già il brand del venditore - non raggiungono il sito Internet o e-commerce digitandone l’indirizzo, ma grazie ad una ricerca effettuata su un Motore di Ricerca: e molto spesso le pagine posizionate e proposte dai Motori di Ricerca sono pagine “interne”, diverse dalla home page.
  3. Tutto il sito e-commerce deve essere progettato e realizzato come una macchina perfettamente oliata: dev’essere efficiente, veloce e performante nel suo complesso, non debbono verificarsi errori ed ogni singola pagina deve avere una velocità di caricamento soddisfacente. Condizioni che difficilmente si soddisfano senza una assoluta padronanza tecnica della piattaforma che supporta il sito e-commerce e senza una altrettanto competente ed approfondita ottimizzazione.
  4. La piattaforma tecnologica utilizzata fa una grande differenza: una scelta incompetente o superficiale, l’assenza della corretta ottimizzazione, una programmazione improvvisata, il “risparmio a tutti i costi” in fase di sviluppo possono poi penalizzare pesantemente i risultati di una strategia e-commerce.
  5. Realizzare un sito e-commerce dilettantesco, arruffato, lento ed instabile significa gettare al vento i propri soldi; realizzare un e-commerce con ben progettato, veloce e performante, invece, significa fare un investimento con potenziali di redditività estremamente interessanti.

Strumenti utili

Per verificare i parametri più grossolani relativi a velocità di caricamento e performance velocistiche - e, magari, per confrontare tra loro diversi siti - è possibile utilizzare i seguenti strumenti gratuiti:

Nettamente s.r.l. - Modena

Via Mascherella 11

41121 Modena (MO) Italia

Tel +39-059-212-666

Fax +39-059-21-38-848

Cell +39-335-54-14-043

Nettamente s.r.l. - Milano

Piazza IV Novembre, 4

20124 Milano (MI) Italia

Tel +39-02-89-950-206

P.IVA/C.F./R.I. MO: 03752010284 - C.S.: €20.000,00 i.v.

© All rights reserved Nettamente